News

Concorso scuola, accordo trovato: assunzioni a settembre attraverso graduatoria per titoli

La maggioranza trova l'accordo sul decreto Scuola. Dopo il vertice di governo convocato dal premier Conte, si è stabilito che il concorso per i precari ci sarà ma dopo l'estate e non sarà più a crocette ma con una prova scritta.

Secondo fonti di governo è stata accolta la proposta di Conte e quindi "resta la prova selettiva in entrata per l'assunzione di 32 mila insegnanti."

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina, esprime soddisfazione perché è stato confermato il concorso come percorso "di reclutamento per i docenti".

Il Pd si dice "soddisfatto" dell'accordo. "Bene la soluzione sul concorso straordinario per la scuola. Con la mediazione trovata ha vinto il buon senso. La soluzione individuata ci convince perché va nella direzione sempre auspicata". Lo dichiarano dal Pd dopo il vertice a cui hanno partecipato per il partito Nicola Oddati, Anna Ascani e Andrea Marcucci.

"In queste settimane - proseguono - abbiamo letto provocazioni e semplificazioni di chi accusava di volere una sanatoria". Il Partito democratico " non ha mai sostenuto l'idea che si potesse entrare in ruolo a scuola senza una forma di selezione".

Per maggiori informazioni e per conseguire la certificazione ECDL Full Standard, ECDL Specialised o lingua inglese invia una mail a info@informaticanetizen.it oppure chiama al 091 688 82 36.

Torna indietro

Ti piace questo articolo? Condividilo