News

Bando ATA 24 Mesi - Scadenza Bando per la Sicilia 6 maggio 2015

Di seguito i requisiti di chi può fare la domanda

I profili professionali ATA richiesti sono quelli dell’area A (collaboratore scolastico) e area B (assistente amministrativo, tecnico, cuoco, infermiere e guardarobiere) ai sensi dell’art. 554 del D. Lvo 297/94 e dell’ O.M. n. 21 del 23/02/2009. L’accesso è per soli titoli e l’inserimento in I fascia è riservato a chi ha già maturato 24 mesi di servizio (ovvero 23 mesi e 16 giorni anche non continuativi ).  E’ altresì valutabile come “servizio svolto presso enti pubblici” anche il servizio civile volontario svolto dopo l’abolizione dell’obbligo di leva. Tale servizio sarà valutato con il medesimo punteggio attribuito, nella tabella di valutazione dei titoli, al servizio prestato alle dipendenze di amministrazioni statali. Il servizio deve essere stato prestato in posti corrispondenti al profilo professionale cui si richiede l’accesso. E/o in posti corrispondenti a profili professionali dell’area del personale ATA statale della scuola immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre. Ecco in dettagli i requisiti generali:

  • essere in servizio in qualità di personale ATA a tempo determinato nella scuola statale nella stessa provincia e nel medesimo ruolo per cui si concorre;
  • oppure non essere in servizio ma essere inseriti negli elenchi provinciali per le supplenze della medesima provincia e del medesimo profilo per cui si concorre;
  • oppure essere inseriti nella terza fascia delle graduatorie di circolo o di istituto per il conferimento delle supplenze temporanee nella stessa provincia e per lo stesso profilo professionale per il quale si concorre;
  • titolo di studio idoneo per il profilo professionale per il quale si intende concorrere, in linea con quanto richiesto nei rispettivi bandi;
  • anzianità di almeno due anni di servizio, cioè 24 mesi, ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi.

Altri requisiti:

  • Essere in possesso del titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo per il quale si concorre (secondo quanto previsto dalla sequenza contrattuale sottoscritta il 25/07/2008 ed in particolare l’art. 4 – modifica della Tabella B allegata al CCNL 29/11/2007- requisiti culturali per l’accesso ai profili professionali del personale ATA) o, comunque, del titolo culturale che ha permesso l’inserimento nelle graduatorie provinciali o d’istituto.
  • Essere in possesso dei Requisiti Generali richiesti per l’assunzione nella Pubblica Amministrazione (cittadinanza italiana o comunitaria, idoneità fisica, godimento diritti politici, non essere interdetti o inabilitati, etc.)

Per chi intende effettuare l’aggiornamento del punteggio, è richiesto l’inserimento nella graduatoria permanente costituita nella provincia e per il profilo professionale per cui si concorre. Per prendere visione di tutte le caratteristiche richieste per ciascun concorso si rimanda a quanto dettagliatamente indicato nei rispetti bandi USR.

Bando ATA 24 Mesi - Titoli Informatici riconosciuti

Aggiorna adesso il tuo CV e consegui le  Certificazioni Riconosciute utili per tempo! Ricordiamo che tutti i titoli dovranno essere in possesso del candidato alla data di scadenza del suddetto bando ATA e bisogna essere iscritti a “Istanze On-Line”. Nei bandi le certificazioni informatiche danno punteggio la ECDL, in particolare i profili in cui si è superato gli esami di Elaborazione Testi (Word Processing) e Foglio Elettronico (Spreadsheet). Con punteggio differenziato in base al profilo ATA scelto (1 punto per Assistente Amministrativo).

Bando ATA 24 Mesi i bandi regionali pubblicati e scadenze

E’ competenza dei Direttori Generali di ogni Usr a indire i concorsi di primo inserimento o aggiornamento 2014/2015 per soli titoli, fanno eccezione la regione Valle d’Aosta e le province autonome di Trento e Bolzano. Per la scadenza sono comprese fra metà Aprile e i primi di maggio 2015. Non tutte le regioni hanno pubblicato il bando, alcune come la Sicilia, hanno disposto le info per l’invio dell’istanza, ma non la data di scadenza del modello di domanda. 

Le scadenze per i bandi già pubblicati sono le seguenti:

  • Bando ATA 24 Mesi UMBRIA, scadenza 18 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi MARCHE, scadenza 22 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi SARDEGNA, scadenza 23 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi VENETO, scadenza 23 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi LAZIO, scadenza 24 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi PIEMONTE, scadenza 24 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi FRIULI VENEZIA GIULIA, scadenza 24 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi CALABRIA, scadenza 27 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi MOLISE, scadenza 29 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi EMILIA ROMAGNA, scadenza 29 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi ABRUZZO, scadenza 30 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi BASILICATA, scadenza 30 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi LOMBARDIA, scadenza 30 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi CAMPANIA, scadenza 30 aprile 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi LIGURIA, scadenza 2 maggio 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi SICILIA (prevista) scadenza 6 maggio 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi TOSCANA (prevista) scadenza 7 maggio 2015;
  • Bando ATA 24 Mesi PUGLIA (prevista) scadenza ??? maggio 2015;

Bando ATA 24 Mesi  modelli di domanda inviare, cartaceo e online e  scelta sede

La domanda di partecipazione al concorso ata 24 mesi dovrà essere inviata in modalità cartacea, allegando i documenti richiesti dal singolo bando regionale o della provincia autonoma nella quale si intende fare richiesta per il profilo A e B, rispettivamente di collaboratore scolastico o tecnico amministrativo, tecnico, guardarobiere, cuoco e infermiere. Di seguito all’inoltro della domanda cartacea, il candidato dovrà trasmettere il modello di scelta delle sedi scolastiche dalle quali desidera ricevere incarichi di supplenza per l’a.s. 2015/2016 dal sito di Istanze online. Le modalità di invio della domanda e i modelli sono stati comunicati dal Ministero della pubblica istruzione agli Usr con la pubblicazione della nota del 13 marzo 2015.

Accedendo a questo link del Ministero della Pubblica Istruzione Cosa sono le Istanze OnLine potrete registrarvi per poi presentare le istanze.  Il  progetto POLIS (Presentazione On Line delle IStanze) ha come obiettivo lo snellimento dei procedimenti amministrativi,  con il diritto da parte dei cittadini ad interagire con la Pubblica Amministrazione, utilizzando gli strumenti offerti dalle tecnologie ICT, eliminando più possibile carta, file e disservizi.

 

Torna indietro

Ti piace questo articolo? Condividilo